Come ottenere il visto per la Russia

Quante volte vi siete detti “Sarebbe bello visitare la Russia, ma le pratiche del visto sono troppo complesse e costose?”. Oggi vi spiego modi, tempi e costi di questo passaggio obbligatorio da affrontare prima del viaggio.

img_3409.jpg

In Russia vige ancora la legge secondo cui ogni cittadino straniero può essere accettato sul territorio solo se in possesso del visto di ingresso, valido per tutta la durata della sua permanenza.

Esistono varie tipologie di visti.

  • Visto Business: a singola o doppia entrata con validità di 90 giorni, oppure a ingresso multiplo fino ad un anno.
  • Visto Di Transito: a singola o doppia entrata con validità di 3 giorni (in aereo) o 10 giorni (in treno o auto)
  • Visto turistico (una sola entrata): ha una durata di max 30 giorni e consente di entrare una sola volta in territorio russo.
  • Visto turistico (doppia entrata): ha sempre una durata di max 30 giorni, ma, a differenza del precedente, consente al viaggiatore di fare ingresso due volte in territorio russo. Questo potrebbe essere utile per coloro che con la transiberiana raggiungono Beijing o Ulan Bator e poi rientrano dalla Russia.
  • Visto per visita privata: a singola o doppia entrata con validità di 90 giorni.
  • Visto per studio: a singola o doppia entrata con validità di 90 giorni.

In questo articolo, però, vi parlerò solo del Visto Turistico a entrata singola.

Documenti necessari per l’ ottenimento del visto

  • Lettera di Invito

E’ il documento attestante il fatto che un ente russo vi ha invitati sul territorio per motivi turistici. Deve assolutamente contenere il periodo del soggiorno, che può essere uguale o inferiore a 30 giorni. Vi consiglio di non far coincidere l’ultimo giorno del visto con il vostro volo di rientro, perchè basterebbe un ritardo per avere problemi con l’immigrazione. Un visto scaduto corrisponde ad una presenza illegale in Russia.

Se state prenotando tramite un’agenzia viaggi italiana o russa, potete chiedere a loro di prepararvela, altrimenti potete seguire varie strade. Innanzitutto, provate a scrivere ad uno degli hotel in cui soggiornerete chiedendo loro se possono prepararvela (gratis o per qualche decina di euro) per tutto il periodo di soggiorno. Non è raro che si offrano di farvela solo per il periodo in cui starete presso la loro struttura. In questo caso , o accettate e vi fate preparare tante lettere quanti sono gli hotel in cui soggiornerete, oppure potete richiederlo online, ad esempio su iVisa oppure Hotels Pro, pagando 15 o 20 euro.

Dovete inserire le stesse date presenti sulla richiesta di visto, il tipo di visto, i vostri dati (nome, cognome, sesso, data di nascita), le città in  cui passerete la notte e le relative strutture presso cui soggiornerete, cittadinanza e n° passaporto. Entro poche ore, l’invito vi sarà inviato al vostro indirizzo email.  Ricordate che non siete obbligati a soggiornare negli hotel che inserirete nel modulo. Servono solo per ottenere il visto e successivamente, potrete anche modificarli. Se viaggiate in compagnia potete eseguire una sola volta tutta la procedura, aggiungendo anche gli altri viaggiatori.

Visa support russo

Un esempio di form da compilare per la richiesta di visa support.

Sull’anketa andranno poi riportati i dati dell’agenzia turistica (МВТ №) e il numero dell’invito (ПОДТВЕРЖДЕНИЕ/ VOUCHER №).

  • Documento di richiesta ottenimento visto (anketa)

Il passo successivo è accedere al sito  http://visa.kdmid.ru/ e compilare online il modulo di richiesta. Andrà poi stampato a consegnato insieme al resto.

Uno degli step durante la compilazione del modulo di richiesta ottenimento visto.

Uno degli step durante la compilazione del modulo di richiesta ottenimento visto.

 

  • 1 o 2 fototesse , a seconda del Consolato, (a colori, 3.5X4.5cm)
  • Passaporto

La data di scadenza non deve essere inferiore a 6 mesi dalla data di rientro indicata sul visto e deve avere almeno 2 pagine libere consecutive. Una raccomandazione: cercate di mantenerlo sempre in buone condizioni, perché passaporti usurati potrebbero essere rifiutati dal Consolato.

  • Assicurazione medica

Deve essere valida sul territorio russo e far parte della lista di quelle approvate dal Consolato russo, oltre che prevedere almeno 30 000 euro di copertura spese. La data di stipula e il numero contratto sono fondamentali. Personalmente vi consiglio di farla direttamente al Centro Visti, al costo di 3 euro al giorno. Eviterete, così, un sacco di grattacapi e il rischio che il visto vi venga rifiutato. L’ultima volta che ne ho fatto richiesta, mi hanno fatto stipulare il contratto con LEXGARANT.

  • Eventuale documentazione integrativa (su richiesta)

Ovunque troverete scritto che il Consolato russo si riserva di richiedere ulteriore documentazione per il rilascio del visto, ovvero prenotazioni di hotel, ricevute di pagamento. Non è scritto solo per spaventare i backpackers che amano andare all’avventura senza prenotare dall’Italia. A testimonianza di ciò, a luglio, quando ho presentato la domanda per il visto per il mio viaggio in Kamchatka, mi è stata chiesta la ricevuta di tutti i pagamenti effettuati per hotel e tour. Questo perchè il mio soggiorno aveva una durata di 19 giorni, ben 4 in più rispetto al numero di giorni per i quali è consentito stare in Russia senza portare queste attestazioni. In realtà, sono riuscita a cavarmela comunque, perchè la mia lettera di invito era stata fatta da un’agenzia fisica presso cui avevo prenotato il tour, anche se non ancora pagato. La regola ufficiale è che se si superano i 15 giorni di permanenza sul territorio, vanno presentate tutte le ricevute di prenotazioni e pagamenti, al fine di provare che si soggiornerà solo per turismo e non per altri scopi.

  • Come presentare la domanda

Se non avete tempo e voglia di seguire tutte le pratiche personalmente, potete affidarvi ad una delle agenzie turistiche della vostra zona, per un costo maggiorato di 30-50 euro per il servizio erogato. Altrimenti, potete consultare il Centro Visti (VHS) più vicino a voi, accedendo al sito http://www.vhs-italy.com. Le città in cui è presente il servizio sono: Milano, Roma, Genova, Verona, Palermo. Per qualsiasi domanda potete contattare uno dei centri via email, alla quale di solito rispondono entro la giornata. Invece, per consegnare la documentazione è necessario prenotare un appuntamento, sempre dal loro sito.

Un consiglio:  se avete bisogno di richiedere il visto per le vacanze estive, muovetevi con largo anticipo., soprattutto a Milano. Ad esempio, io che come al solito faccio le cose all’ultimo secondo, ho iniziato a controllare il calendario a fine maggio e sono riuscita ad ottenere il primo appuntamento un mese dopo. Oltre a fissare un appuntamento, è possibile anche disdirlo o spostarlo ad un’altra data.

Il visto russo sul passaporto.

Il visto russo sul passaporto.

 

  • Tempi e Costi

Procedura standard 4 – 10 giorni lavorativi: 35€ diritti consolari e 30€ costi di servizio

Procedura urgente 1 -3 giorni lavorativi: 70€ diritti consolari e 30€ costi di servizio

Esempio: 35€ + 30€ + 30€ (3€ x 10 giorni) = 95€

Buona viaggio nella bellissima Russia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *