Visitare la Norvegia via mare: il postale dei fiordi

Oggi in Norvegia è Festa Nazionale: si celebra l’indipendenza della nazione, siglata il 17 maggio 1814. Ecco perchè oggi dedico questo articolo a questo paese scandinavo.

Il postale dei fiordi, chiamato Hurtigruten (“la rotta rapida”), è un mezzo di trasporto marittimo che in 12 giorni collega la città di Bergen, nella Norvegia sud-ovest, a Kirkenes a nord-est poco distante dal confine russo. La sua nascita risale a 100 anni fa quando un marinaio della marina mercantile firma si mette a capo di questo progetto sfidante. All’epoca molti villaggi, soprattutto nel periodo invernale vivevano in isolamento, con tempi di consegna per la posta che arrivavano a 5 mesi. Nel tempo il servizio è stato potenziato e ormai la flotta conta di 11 navi, mentre i porti sono stati ampliati a 34, effettuati sia nel periodo estivo sia nel periodo invernale.

Il Postale dei Fiordi

Un’intera crociera sull’Hurtigruten non è assolutamente una scelta lowcost, ma ho pensato di parlarvene perchè la soluzione ai problemi è sempre dietro l’angolo. Sicuramente sconsiglio di fare tutto il tragitto, sia per il costo sia perchè la Norvegia è bella da visitare anche con la propria auto. Il postale, però, può rivelarsi utile per spostamenti brevi che richiedono una o due notti di navigazione. E’ infatti possibile acquistare il solo passaggio ponte, invece della cabina, abbassando drasticamente il prezzo. La nave è popolata soprattutto da coppie di anziani o famiglie che prima di mezzanotte si chiudono nelle loro cabine. Tutti gli spazi comuni (poltone, divanetti) possono essere adibiti a “zona letto” e guardando dalle grandi vetrate ci si può addormentare ammirando il sole che non scende mai sotto l’orizzonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *