Alle Svalbard è vietato morire

Le isole Svalbard si trovano nell’Oceano Artico, a metà strada tra la Norvegia e il Polo Nord. Sono un protettorato norvegese, il cui governo locale impone rigide regole ai turisti e ai visitatori stessi. Una delle sue singolarità è che i cadaveri non possono essere seppelliti a causa del permafrost. Il terreno troppo freddo impedisce di scavare in profondità e rende difficoltosa la decomposizione dei corpi. I cadaveri devono essere cremati e solo allora possono essere portati al cimitero. Attualmente ci sono poche croci e recenti. Molti abitanti dell’isola vi restano temporaneamente e presumibilmente vengono tumulati sulla terraferma, dove magari hanno famigliari, anche in caso di decesso alle Svalbard.  ed hanno parenti sulla terra ferma, dove presumibilmente i corpi vengono tumulati, anche in caso di decesso alle Svalbard. Questa legge risale al secondo decennio del ‘900 quando anche queste remote isole sono state colpite dall’epidemia che uccise 20-40milioni di persone in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *