Noleggiare un auto costa troppo? Da oggi puoi condividere l’auto con altri viaggiatori

Dopo avervi raccontato di Couchsurfing, oggi vi racconto di un’altra soluzione per viaggi lowcost. L’iniziativa non è altro che un’operazione car sharing ed è stata lanciata dal sito www.blablacar.it. E’ una vera e propria community che conta 2.500.000 iscritti e che mette in contatto persone che offrono o che chiedono un passaggio in auto per un certo tratto di strada. Gli obiettivi principali di questo progetto sono la condivisione delle spese di viaggio e l’ottimizzazione dell’utilizzo dell’auto, in termini di emissione di CO2.

blablacar

Ho utilizzato il termine community per introdurre l’aspetto social di tutto ciò. Infatti, gli iscritti devono compilare il proprio profilo (lingue parlate, attività, interessi) in modo tale da poter conoscere in anticipo il proprio compagno di viaggio. Per quanto riguarda la sicurezza, per tutti gli iscritti vengono verificate la propria email e cellulare, nonchè le foto. Anche i nomi, che devono essere reali, vengono vagliati dal team di riferimento. Inoltre, connessa ad ogni profilo, c’è una sezione di feedback dove si possono lasciare o leggere segnalazioni di altri conducenti/passeggeri. Il tema sicurezza è un tema delicato soprattutto per le donne. Blablacar ha pensato anche a questo. Una donna registrata può decidere se offrire un “viaggio normale” o un “viaggio rosa” che prevede di offrire un passaggio solo a persone di sesso femminile.

Per facilitare l’organizzazione, Blablacar ha inserito online una mappa precisa con i punti di ritrovo, oltre che l’indicazione di modello e colore dell’auto. Lato prezzi, in automatico il sistema propone una cifra equa, che ad ogni modo non potrà mai essere alzata dal conducente al di sopra di un certo livello, come previsto dalla legge.

E voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *